De Rigo vision assume 54 persone 

L’azienda di Longarone rafforza l’organico nelle aree più strategiche – dalla produzione made in Italy alla digitalizzazione dei processi – e continua a investire come polo di eccellenza e qualità

Si rafforza con l’inserimento di oltre 50 nuove figure professionali De Rigo Vision.

Diversi i rami aziendali coinvolti in questa azione di rafforzamento dell’organico – dallo stabilimento agli uffici – a testimonianza dell’ottimo stato di salute del Gruppo e del business generato dall’ampio portfolio di marchi, sia di proprietà che in licenza.

Dopo aver raggiunto un +3% di fatturato nel 2016 e un inizio del 2017 che registra – per i primi nove mesi dell’anno – una crescita del 9,7% del canale Wholesale, il Gruppo continua ad investire sul fronte dell’organizzazione commerciale con il potenziamento della rete distributiva e la creazione di un team di lavoro dedicato all’integrazione cross-channel dei canali distributivi tra retail e on line.

Con il potenziamento del numero di addetti nell’area produttiva, De Rigo continua nella sua missione di portabandiera di un made in Italy di qualità per l’occhialeria di fascia medio-alta e alta. Un emblema d’eccellenza italiana che si conferma anche con il progetto Lozza Sartoriale con occhiali interamente fatti a mano e realizzati nella sede di Longarone.

Il potenziamento dell’area produttiva è fatto anche in visione strategica e con l’obiettivo di integrare le diverse fasi di produzione in ottica Lean Production.

Un’altra area strategica che viene oggi potenziata con nuovi inserimenti è quella del rinnovamento tecnologico e della digitalizzazione dei processi: un percorso già avviato e ora rafforzato con nuove risorse per aumentare l’efficienza e la personalizzazione del servizio ai clienti.

Su questo fronte, dopo il successo del progetto Freedom, mirato all’ottimizzazione del magazzino e del sell out, De Rigo sta per lanciare una nuova interfaccia on line destinata agli ottici, studiata per rendere ancora più diretto il flusso informativo tra l’azienda e l’intera rete di punti vendita negli oltre 80 paesi in cui il Gruppo è presente.

Le 54 nuove assunzioni confermano il trend positivo per il Gruppo De Rigo, che ha chiuso il 2016 con un fatturato di € 413,6 milioni e si appresta a consolidare ulteriormente la propria posizione sul mercato, consapevole di quanto le risorse umane siano leve imprescindibili per il proprio successo.

 

Sorgente: De Rigo vision assume 54 persone – Focus – Corriere delle Alpi

Marcolin si amplia a Longarone: 200 nuovi assunti

Via libera del consiglio comunale al nuovo edificio di 7 mila metri quadri che sarà pronto a ottobre

LONGARONE . Importante ampliamento della Marcolin che porterà alla creazione duecento di nuovi posti di lavoro.

Il consiglio comunale di Longarone, con una deroga urbanistica e una convenzione, ieri sera ha infatti dato il via libera all’operazione dell’azienda su una nuova area in zona industriale che nei prossimi mesi creerà un nuovo edificio per 200 nuove assunzioni.

Questa è solo la prima fase di un progetto più ampio che porterà l’azienda a nuovi investimenti sull’area che è stata acquisita dall’azienda, circa 23mila metri quadrati, che in futuro porteranno ancora altri posti di lavoro.

«Abbiamo dato l’approvazione a questa manovra – spiega il sindaco Roberto Padrin – che segna un nuovo investimento di Marcolin nel nostro territorio. Al momento ci sono circa 800 addetti che lavorano a Longarone e dalla fine mese di ottobre, quando finiranno i lavori, se ne aggiungeranno altri 200 circa. Si tratta di un nuovo edificio di circa 7000 metri quadri destinati ad un blocco di uffici. Nel futuro ci è stato poi comunicato che l’azienda continuerà gli investimenti per aumentare la produzione e pertanto si stima che i nuovi posti di lavoro possano essere ancora aumentati fino a raggiungere anche le 500 nuove unità o comunque un numero notevole che ci si avvicina. Non possiamo che essere grati ad una ditta che negli anni ha dimostrato di credere nel nostro territorio generando occasioni occupazionali in un periodo in cui la necessità è molto forte».

La manovra è stata approvata all’unanimità, con il consigliere di minoranza Antonio Romanin che ha però posto il problema di parcheggi e traffico di fronte al prossimo arrivo di tutti questi nuovi lavoratori una zona industriale già piuttosto affollata e piena di criticità sulla viabilità. «Stiamo da tempo studiando una soluzione alla congestione del traffico e alla mancanza di posti auto – replica Padrin – il piano di interventi sulla viabilità Anas per Cortina 2021 sarà utile ma non basterà per tutte le criticità. Il nostro sogno resta quello di una bretella che si colleghi con uscita autostradale ma è un’opera che ha dei costi stimabili in 80 milioni di euro».

Sorgente: Marcolin si amplia a Longarone: 200 nuovi assunti – Cronaca – Corriere delle Alpi